-10- Il Partito del necessario n.2 LIBERTA' O OBBLIGO? In evidenza

Secondo il Professore Francesco Costanzo il Congegno della Forza Statica, detto anche “Una Variante della Stadera” più che una rivoluzione industriale potrebbe determinare sconvolgimenti oltre che meccanici anche sociali e politici. Ma quello che chiamo “il Partito del Necessario” oltre a proporre di dedicarsi ad aiutare i bisognosi di qualsiasi genere di tutte le parti del mondo, mi auguro che possa essere sostenuto dall’aiuto di Dio più che da quel congegno a svolgere quanto basta a servizio di soluzioni indispensabili, tranquille e pacifiche per tutti.

In questa prospettiva, una nuova meccanica dell'energia penso che anche potrà favorire qualche sviluppo culturale di carattere educativo e teorico di tanti tipi e di tutte le Università e varie scuole del mondo, assieme a quelle fondate su spinta di San Giovanni Paolo II in un rispettoso confronto tra tutte le religioni, le filosofie e le industrie che riguardino la religione e la corretta cultura anche nel suo aspetto sociale, e quindi nella vita di tutti.

In realtà i movimenti politici sono importanti in quanto portano alla realtà concreta. Essi si sviluppano all'interno dell'uomo, nella sua anima e nella sua intelligenza, in linea di massima per via teorica, ma nel grande confronto tra la teoria e la pratica, la pratica spesso guazza nel fango e la teoria può perdersi nel fumo. Ma ci sono stati coloro che hanno fatto il confronto tra la teoria e la pratica e le loro sentenze valicano i secoli. Coloro che spesso in questo campo sono stati maestri dell’umanità dissero: “ èvres tin pràxin is theorìas epìvasin” oppure “ didàscalon anèdixe se i ton pragmàton alìthia” e cioè “hai trovato la pratica, scala alla teoria”, e, “ti mostrò maestro la verità dei fatti” cioè quelli che corrispondono alla verità. Del resto i fatti che sono le concretizzazioni di tutto, non hanno la dignità della teoria ma sono solo la scala verso di essa ed è solo la verità che deve guidare i fatti concreti ed è maestro solo colui che riesce a raggiungerla e non servono a nulla tanti grandi partiti politici che negano la verità che è l'opera dello Spirito ed è inutile dire che: “la verità non esiste”, “ognuno ha la sua verità”, “la verità è ciò che fa comodo” cioè si scambia la verità col puro materialismo senza anima e senza idee che del resto vengono anche negate. “le idee non servono a nulla”, “mangia idee se ci riesci”, “le idee si perdono nell'aria”. Però l'essenza non può riguardare il solo corpo dell'uomo che lo accomunerebbe a tutti gli animali, i quali non hanno pensiero e nemmeno anima e vengono uccisi o uccidono e non riescono a fare tutto quello che fa l'uomo o come lo fa lui. Quindi con questo sito, pur apprezzando il valore della corretta pratica, è necessario ed indispensabile conoscere prima la correttezza delle idee e della fede in Dio che è l'unico che dà i giusti orientamenti con le sue rivelazioni, cose che l'uomo ha ricevuto in dono e non può raggiungere da solo.

Del resto i partiti politici sempre presto scompaiono come insegna la storia ma le idee valide superano i secoli ed i millenni e danno i loro contributi alla civiltà e alla cultura e, se sono di carattere religioso, giungono pure nell'altra vita non solo per chi ci crede ma anche per chi non ci crede e sono eterne. Quindi va bene la giusta pratica ma quella erronea produce disastri. Il termine partito non va preso in senso politico ma in quello etimologico da cui deriva, che è il termine “parte”, che è una parte di un tutto cioè in questo caso solo una parte dell’umanità che può trovarsi in condizione di bisogno. Come si comportano tra loro quelli che si trovano in tale condizione con quelli che guazzano nel superfluo? Cristo ha dato delle indicazioni che hanno la stessa autorità di Colui che le ha date. Ma esse si possono liberamente seguire o sono vincolanti? Ognuno ritiene di potere facilmente risolvere questo problema, però riflettendoci sopra si scoprono delle difficoltà. La libertà è una essenziale qualità dell'uomo che qualifica tutta la sua esistenza. La stessa Sacra Scrittura dà indicazioni chiare ed inequivocabili: “Se vuoi essere perfetto… Chi vuol venire dietro di me… Crescete e moltiplicatevi…” ed una infinità di simili specificazioni che testimoniano chiaramente la libera scelta dell'uomo.

Ma egli con la sua volontà decide liberamente quello che vuole fare indovinando o sbagliando  e di ogni cosa si assume la sua responsabilità e la sua azione, senza di essa, sarebbe gravemente menomata. L'uomo che non potesse godere della sua responsabilità in tutti i suoi aspetti sarebbe gravemente privo della sua dignità e infinite cose si potrebbero dire sull’ineguagliabile valore della libertà. Ma di quale libertà stiamo parlando? di quella responsabile o di quella irresponsabile? Ci sono persone che si sentono libere, senza nessun tipo di vincolo, né sociale, né politico, né religioso. Come potrebbe qualificarsi questo tipo di libertà? Quindi per ognuno è chiaro che la libertà ha le sue regole senza le quali chi non le segue può andare incontro ai massimi rischi.  Perciò ci sono le leggi, le comuni usanze, gli impegni da rispettare e quindi la libertà deve districarsi in mezzo a questi problemi e tanti altri che secondo i casi possono essere innumerevoli. Ma allora cosa si intende dire col termine libertà? e come si fa ad essere sicuri  delle sue decisioni senza dubitare che possa succedere qualche errore? Quindi su questa terra la libertà ha tanti limiti. Ma allora in che cosa consiste la libertà che molti o tutti rivendicano? La libertà esiste davvero, ma deve agire dentro precisi limiti dati da Colui o coloro a cui tocca definirli oltre a quelli che ognuno si pone da se stesso secondo la sua coscienza. Ma c'è un testo univoco che tutti i cristiani recitano continuamente: il “Padre Nostro”. In esso, alla fine della sua prima parte, si dice: “..sia fatta la tua volontà, come in cielo, così in terra”. Ma allora la libertà esiste o non esiste? Se la libertà in paradiso consiste nel fare la volontà di un altro, fosse pure il Padre Eterno, allora che cosa si deduce? Esiste più la libera volontà di ognuno? O è migliore la condizione di questo mondo secondo la quale ognuno fa come gli piace? Ma ci stiamo accorgendo che ognuno farebbe così esattamente il ragionamento di Lucifero? Difatti bisogna capire bene cos'è la libertà dell'uomo e distinguere esattamente tra libertà e libertinaggio. Quella pretesa da Lucifero è puro libertinaggio mentre la vera libertà è quella di chi può agire secondo la retta ragione. Ma questa è soltanto ipotetica o abitualmente dovrebbe guidare l'uomo? È sempre stato detto che la ragione corretta al 100% universalmente è difficilissima o addirittura impossibile che esista e “non esiste nessun uomo che viva e non pecchi, Tu solo sei senza peccato, la Tua giustizia è giustizia in eterno e la Tua parola è verità”. Ma qui andiamo in un altro piano. Una volta, non so quando, a qualcuno venne la curiosità di vedere quale fosse il più bel verso della Divina Commedia. Allo scopo bandì una sfida. Il più bel verso di essa fu considerato il seguente: “ In sua voluntate è nostra pace”. Nel paradiso quindi non c'è il problema della libertà perché come dice il “Padre Nostro”: “..sia fatta la tua volontà come in cielo”. In cielo essa c'è perfettamente, perché i suoi abitanti sono i santi scelti da Dio, ma su questa terra bisogna pregarlo affinché la sua volontà si possa fare come si fa in cielo. Gli uomini fanno come abitualmente si fa da parte di tutti, nessuno escluso, perché qui sopra abbiamo detto come dice la liturgia bizantina: “Tu solo sei senza peccato”. Chi più e chi meno, ma tutti. Quindi solo per volontà di Dio si collabora con lui. Nel Giudizio Universale può trovarsi alla sua destra solo chi fa la sua volontà. All'uomo quindi, se vuole, rimane di cercare di fare la volontà di Dio come a Lui piace. Ma nessuno può farla completamente in questa terra come a Lui piace; e questo tipo di libertà può solo realizzarsi col Suo aiuto e la buona disposizione dell’uomo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.