Accenni di biografia, bibliografia e organizzazioni varie di Ignazio Parrino, Prof. emerito della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Palermo, e principi e conseguenze di filosofie, letterature e storie varie, psicologia, teologia, meccanica e sviluppo della conoscenza lungo i secoli. Tali accenni verranno scambiati con colleghi di altre Università italiane ed estere interessati agli stessi argomenti e con chiunque vorrà partecipare a qualche eventuale scambio di informazioni o pareri.

Introduzione

Pochi mattoni di argilla contenevano le leggi di Hammurabi, dieci tavole le prime leggi di Roma che diedero inizio al suo grande impero e due sole lastre di pietra i Dieci Comandamenti che Dio diede a Mosè per il popolo ebreo e poi per tutta l’umanità.

Chi voleva poteva facilmente imparare quelle poche leggi e praticarle. Ancora pochi principi indicano le linee di comportamento dei cristiani che oltre ai Dieci Comandamenti praticano le opere di misericordia corporali e spirituali, i sacramenti, i vari doni dello Spirito Santo e stanno lontani dai vizi capitali.

Ma le moderne leggi di tutti i popoli, pur essendo scritte su carta, formano interi volumi pieni di infinite parole pesanti ed ingombranti, che richiedono grande impegno di tante persone specializzate per conoscerle, mentre tutte le altre persone devono soltanto contentarsi di poche nozioni, abitualmente orali, perché non sempre possono riuscire a fare di più.

Quindi per millenni l’umanità si contentò di pochi principi che venivano facilmente appresi e ricordati e messi in pratica e facilmente anche per bene compresi. In alcuni casi quei principi permisero il sorgere delle grandi civiltà analfabetiche come quella della Grecia antica o dei liberi Comuni Medievali, uno dei quali, arrivò perfino a dare i natali a Dante Alighieri, del quale finora non è sorto l’eguale.

Non si può quindi sorvolare a piedi pari sulla necessità di conoscere i grandi principi che reggono o dovrebbero reggere la vita di tutta l’umanità. Essi sono facili da essere capiti ed anche, da chi vuole, praticati, e sarebbero capaci di far sorgere delle civiltà come quelle degli antichi Ebrei o dei Greci che a loro tempo e finora non hanno avuto uguali, umanamente parlando.

Nel Medioevo si era diffusa l’usanza di scrivere grandi “Summe” ossia raccolte di concezioni fondamentali che segnalavano i principi basilari di tutta l’umanità, corredati da adeguati commenti. Famoso rimase il caso della segnalazione delle quattro “Massime Categorie dell’Essere: Ens, unum, verum, bonum” (essere, uno, vero, bene), a cui un po’ alla volta si andò aggiungendo anche il “pulcrum” (bello), che videro impegnato a commentarle perfino il massimo teologo e filosofo dell’Europa occidentale, San Tommaso d’Aquino.

Il sottoscritto Ignazio Parrino è docente emerito in differenti tempi di alcune materie letterarie d’oriente e d’occidente d’Europa della Facoltà di Lettere dell’Università di Palermo, plurilaureato ed autore di vari libri, e titolare anche di vari brevetti scientifici e di alcune corrispondenti organizzazioni e attività organizzative pur non pretendendo di essere onnisciente. Fin da giovane cominciò ad occuparsi dello studio di vari principi che sono stati seguiti dai principali popoli del mondo e delle loro relative storie di vario genere per vedere se, caso mai, fosse possibile segnalare e seguire psicologicamente ed operativamente, quelli capaci di dirigere la storia dell’umanità intera, come sono stati anche segnalati dalla Sacra Scrittura dei popoli cristiani, ma non sempre altrettanto messi in pratica. Questa impresa ha finito per polarizzare molti decenni della sua intera vita, con risultati non sempre tanto facili da conseguire, secondo la volontà o le qualità di ognuno. I moderni mezzi di comunicazione, tra cui anche questo detto “sito” danno l’occasione di potersi rivolgere facilmente a tutta l’umanità ed anche di raggiungerla. Non si può fare a meno di seguire l’esempio plurisecolare dei principali popoli dell’umanità che hanno segnalato e seguito quegli essenziali principi, attraverso i quali ipoteticamente si potrebbe permettere, a chiunque lo voglia, di raggiungere l’intera umanità come propone anche la Sacra Scrittura dei cristiani.

Questo è quindi l’impegno che vuole perseguire il sottoscritto, ormai di età avanzata, dopo averlo seguito per tutta la vita secondo le sue possibilità letterarie e scientifiche, quali che esse siano. Con questo “sito” quindi egli e alcuni collaboratori, si occupano principalmente di ripubblicare le sue opere stampate o dattiloscritte, dispense o conferenze, o anche manoscritti, di volta in volta con qualche breve introduzione.

Si pubblicheranno anche dei lavori che volessero presentare i collaboratori.

Chi volesse stamparli e conoscerli attentamente potrebbe formarsi la copia completa delle opere del sottoscritto e di altri che potrebbero andarsi pubblicando, scelte tra le più rilevanti dell’umanità.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Ultimi articoli pubblicati

Error: No articles to display

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.